CREACTIVITAS

29 novembre 2015

DESIGN FOR ALL – Cultura ed Accessibilità

12250180_1235390553144743_8009847056928300149_n

Città della Scienza Creactivitas in collaborazione con l’Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi promuovono DESIGN FOR ALL, un’iniziativa che si svolgerà il 3 e 4 Dicembre presso Città della Scienza. Un incontro/workshop internazionale nel quale, operatori culturali, designers e ricercatori italiani e olandesi si confronteranno per individuare soluzioni ed esplorare percorsi a supporto di politiche culturali innovative e della progettazione degli spazi “dedicati alle attività culturali”.

Per registrarvi all’incontro e candidarvi per il workshop seguite il link ufficiale: http://www.cittadellascienza.it/notizie/design-for-all-cultura-e-accessibilita/

Per scaricare il Background Paper:
Versione ITA | ENG Version

loghi3

Commenti disabilitati su DESIGN FOR ALL – Cultura ed Accessibilità

27 novembre 2015

CREACTIVITAS RACCONTA TEXTURE

Creactivitas e Alto Fest in collaborazione con l’Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi hanno presentato il giorno 7 luglio TEXTURE | Culture – Led Regeneration and Performing Heritage. Un laboratorio internazionale di pratiche e visioni di rigenerazione urbana culture – led e performing heritage.

texture

Creactivitas e Alto Fest in collaborazione con l’Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi, hanno promosso un workshop internazionale nel quale, in una dimensione multidisciplinare e laboratoriale, operatori culturali di diversi paesi hanno confrontato le proprie esperienze e lavorato, insieme ad esperti di diversi ambiti disciplinari, per individuare orientamenti e percorsi in cui la cultura può intervenire, attraverso progetti di tipo performativo, per guidare la trasformazione e lo sviluppo futuro delle città modificando la realtà spaziale per mezzo della produzione di nuovi significati.

Consultate lo Storytelling dell’evento

altofest2015logo

 

Commenti disabilitati su CREACTIVITAS RACCONTA TEXTURE

4 giugno 2015

TEXTURE – Laboratorio Internazionale di pratiche e visioni di rigenerazione urbana culture-led e performing heritage

Creactivitas e Alto Fest in collaborazione con l’Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi presentano TEXTURE | Culture – Led Regeneration and Performing Heritage. Un laboratorio internazionale di pratiche e visioni di rigenerazione urbana culture – led e performing heritage.

TEXTUREPROJECT

Le città contemporanee sono attraversate da una crisi spaziale  che si riflette nella difficoltà a riconfigurare e a dare senso e funzione ai diversi luoghi del contesto urbano che, attraversati dai processi di cambiamento, si sono gradualmente disconnessi dalle dinamiche di interazione sociale e dai processi di generazione di valore. In questo scenario diventa fondamentale elaborare adeguate strategie per riconnettere questi luoghi alla città e restituirli, come spazi vitali, alla comunità. La spinta propulsiva può venire dalla cultura con la sua capacità di spostare i confini dell’immaginazione e di generare innovazione di significato. Continua a leggere…

 

Commenti disabilitati su TEXTURE – Laboratorio Internazionale di pratiche e visioni di rigenerazione urbana culture-led e performing heritage

14 ottobre 2014

CREACTIVITAS ECOC TOUR TRA TERRITORI E INDUSTRIE CREATIVE

Se questa estate 2014 non è stata caratterizzata da grande caldo e temperature per così dire “consone” alla stagione, si è trattato di un periodo molto caldo per le attività di CreActivitas, che da Maggio a Settembre si è trovata a vivere l’atmosfera di quattro delle sei finaliste al titolo di Capitale Europea della Cultura per il 2019, che verrà decisa, dopo anni di lavoro sul territorio, Venerdì 17 alle 17 (la Commissione è sicuramente stata burlona per quanto concerne la scaramanzia).

Il tour prende le sue mosse, almeno nella sua fase ideativa, già da Dicembre 2013, quando CreActivitas, in collaborazione con l’Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi, presso la prestigiosa sede dell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Salerno, ha organizzato un convegno dal titolo “La dimensione europea delle capitali della cultura” in cui ha invitato le sei città finaliste (in rigoroso ordine alfabetico Cagliari, Lecce, Matera, Perugia, Ravenna, Siena) più Leuwaarden 2018, città capitale per i Paesi Bassi, La Valletta 2018 per Malta, Marsiglia 2013 per la Francia ed una serie di altre esperienze internazionali molto valide. Il convegno è stato così l’occasione per entrare nel mood del concetto di candidatura e della rilevanza internazionale del modello, capace di poter attivare, attraverso processi gestionali complessi e di lunga visione strategica, una rigenerazione urbana culture-based capace di generare valore aggiunto sia in termini economici che sociali che ambientali sul territorio.

IMG_1266

La prima città ad essere stata visitata dal team di CreActivitas è stata Matera la cui visita, il 21 Maggio 2014, è coincisa con l’esito interessante di un workshop organizzato dalla candidatura in collaborazione con l’Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi, con cui CreActivitas ha collaborato e collabora a più riprese, e con Waag Society, società di Amsterdam che avevamo già conosciuto in occasione di ArtLab nel Settembre 2013 a Lecce. La particolarità di questa società, oltre ad essere un istituto di eccellenza a livello europeo nei progetti che combinano arte, scienza, sociale e tecnologia, è dovuta ad esempio dal metodo che caratterizza il loro lavoro, che consiste nell’elaborare progetti coinvolgendo direttamente gli artisti, i creativi e gli utenti stessi (metodo “users as designers”). Continua a leggere →

Commenti disabilitati su CREACTIVITAS ECOC TOUR TRA TERRITORI E INDUSTRIE CREATIVE

30 dicembre 2013

LA DIMENSIONE EUROPEA DELLE CAPITALI DELLA CULTURA: CONFRONTO E SCAMBIO DI IDEE PER IL RAGGIUNGIMENTO DI UN OBIETTIVO COMUNE

L’Università degli Studi di Salerno in collaborazione con l’Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi e il supporto di Creactivitas – Creative Economy Lab e del Dipartimento di Scienze del Patrimonio Artistico e Culturale DISPAC  ha promosso martedì 10 Dicembre 2013 la prima conferenza sulla Dimensione Europea delle Capitali della Cultura, mettendo a confronto alcuni rappresentanti delle città italiane candidate (Lecce, Matera, Perugia, Ravenna e Siena), che hanno superato il primo vaglio di selezione per il titolo di Capitale Europea della Cultura nel 2019, con gli operatori culturali di Leeuwarden, La Valletta, Sofia e dell’attuale capitale Marsiglia. La dimensione europea è uno dei due criteri principali (l’altro “la città e i cittadini”) nella valutazione del bidbook di una città candidata. Per questo ogni città è tenuta a dimostrare come la manifestazione possa influire sul miglioramento e il rafforzamento dei rapporti con l’Europa.

1454556_558681967535975_228782030_n

L’Ambasciatore olandese in Italia, Michiel Den Hond, ha dato l’avvio ai lavori con un discorso introduttivo non retorico, con il quale ha sottolineato l’importanza dell’iniziativa come spunto per una futura e ulteriore collaborazione tra l’Olanda e le città coinvolte nella conferenza.

Al suo saluto si è unito quello del Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Salerno, Aurelio Tommasetti, il quale ha manifestato tutto il suo apprezzamento per l’iniziativa, un ottimo terreno di confronto, di scambio di vedute e ha sottolineato come il dialogo con le istituzioni sia sempre più fondamentale per il miglioramento del territorio. D’accordo con lui anche Mauro Menichetti, Direttore del Dipartimento di Scienze del Patrimonio Cultura dell’Università degli Studi di Salerno, che ha aggiunto la propria approvazione per le ricadute positive della conferenza sugli studenti che hanno la possibilità di confrontarsi direttamente con esponenti del settore culturale.

Marin Raykov, Ambasciatore della Bulgaria in Italia, ha espresso pareri positivi sul Campus universitario, luogo molto adatto per questo tipo di incontro. Si è soffermato sull’importanza del concetto di diversità in Europa, sulla necessità di un confronto tra le varie nazioni e di una maggiore conoscenza reciproca.

I lavori sono stati aperti anche dall’intervento di Caterina Miraglia, Assessore alla Cultura della Regione Campania, che ha esposto il proprio dispiacere per il fallimento della candidatura di Caserta ma allo stesso tempo la propria curiosità nell’ascoltare il dibattito per valutare i tratti non corrisposti per le precedenti candidature.

A seguire l’illuminante relazione introduttiva del sociologo Domenico De Masi, il quale si è soffermato sull’elemento principale che contraddistingue l’Europa: la pluralità. Per farlo, ha percorso un rapido excursus sulle radici culturali dell’essere europei, dalla matrice greca a quella comunista passando per la tradizione romana, cristiana, rinascimentale, protestante, illuminista e liberale. Nonostante l’umanità sia creatrice di modelli di convivenza, oggi, per la prima volta, essa si ritrova a vivere in un contesto che non ha un modello che la rappresenti, è disorientata. Le Capitali della Cultura possono fungere da supporto per identificare una mappa in cui agire. Continua a leggere →

Commenti disabilitati su LA DIMENSIONE EUROPEA DELLE CAPITALI DELLA CULTURA: CONFRONTO E SCAMBIO DI IDEE PER IL RAGGIUNGIMENTO DI UN OBIETTIVO COMUNE