CREACTIVITAS

28 marzo 2017

the smart project | open innovation for passenger experience

L’idea in breve

L’aeroporto Internazionale di Napoli esplora nuovi paesaggi e forme di innovazione, aprendosi a nuovi approcci di partecipazione con i clienti e la comunità locale, al fine di co-creare valore originale per i passeggeri.

The SMART Project

(Smooth, Memorable, Authentic expeRience in Travel) è un progetto di open innovation promosso dall’Aeroporto Internazionale di Napoli per attivare la partecipazione attiva della comunità locale e degli utenti dell’aeroporto al fine di costruire con essi, secondo la logica del co-design, una visione comune dell’aeroporto del futuro. Road show e call for ideas, gli elementi principali del progetto La partecipazione al progetto è stata stimolata e sostenuta da una campagna di comunicazione cross-mediale, con contenuti per il web e i social media. Il processo è stato rafforzato e reso più efficace da un road show di animazione territoriale pianificata in collaborazione con università, organizzazioni industriali e sociali della Regione Campania. Durante il tour di dieci tappe, sono stati incontrati più di 700 giovani – tra progettisti, ingegneri, economisti, giovani imprenditori e artisti – a cui è stato chiesto di identificare metodi innovativi e creativi per soddisfare al meglio le esigenze degli utenti dell’aeroporto di Napoli, concentrandosi su nuove modalità per aumentare il valore in una delle tre fasi dell’esperienza dei passeggeri: – Funzionalità: servizi che migliorano l’efficienza e l’efficacia dei processi aeroportuali – Fruibilità: servizi che possano rendere più agevole l’esperienza di viaggio – Unicità: servizi, eventi e attività che possano rendere unica e autentica la passenger experience In seguito alla call, sono arrivate 61 idee creative, di cui otto sono state selezionate da una commissione multidisciplinare.

Metodologia

Una metodologia innovativa, appositamente progettata per accrescere valore per i passeggeri, è stata l’impostazione strategica del programma. Co-design, Visual thinking, gaming e storytelling sono alcuni degli strumenti utilizzati per affinare le idee dando vita ad un processo multidisciplinare di fusione di design thinking, creatività e business modelling. Gli otto team selezionati hanno avuto l’opportunità di rivedere, completare e convalidare le proprie idee durante sei workshop appositamente progettati, ciascuno focalizzato su uno specifico argomento utile per modellare il prototipo di servizio. Tutti i laboratori, grazie al pensiero integrativo e all’approccio di competizione giocosa, hanno portato un’interazione dinamica tra le squadre. I workshop hanno prodotto una progressiva maturazione della value proposition delle idee e hanno contribuito alla definizione della fattibilità di attuazione efficace all’interno di una struttura aeroportuale. Questa interazione ha sviluppato un risultato sorprendente: la fusione di più idee integrate in un nuovo servizio ai passeggeri.

I risultati e i benefici

Le idee finali sono state presentate in forma di storytelling. I giovani innovatori hanno esposto le idee con una video-presentazione e un pitch di fronte a un pubblico qualificato di esperti aeroportuali, istituti finanziari, professori universitari e altri soggetti interessati. Tutte le attività del progetto sono state trasmesse e documentate in tempo reale, attraverso l’uso combinato di un blog, di Facebook e un diario Storify. Alla fine della manifestazione sono stati assegnati tre premi. Quello più ambito, assegnato dal comitato di valutazione, ha premiato l’idea che sta per essere realizzata all’interno dell’aeroporto nei prossimi mesi. Si tratta di KaleidoCity, un’installazione permanente composta da un tunnel multisensoriale nel quale il viaggiatore vive la città di Napoli sotto forma di una realtà immersiva composta di immagini, suoni e odori.

The SMART Project vede la collaborazione di ACI Airport Council International Europe, Città della Scienza, Creactivitas Creative Economy Lab, ADI Associazione per il Disegno Industriale e la partecipazione degli Atenei campani e delle comunità di innovatori del territorio.

The SMART Project ha ricevuto il premio INNOVAZIONE SMAU 2016 come best practice di open innovation

Nella foto i componenti dello SMART team: Marco Leonetti, Antoni Pascale e Fabio Borghese ritirano il premio SMAU.

http://www.aeroportodinapoli.it/smart

Commenti disabilitati su the smart project | open innovation for passenger experience

1 ottobre 2014

BITUME PHOTOFEST INCONTRA CREACTIVITAS – WORKSHOP “FOTOGRAFIA. INDUSTRIA CREATIVA CROSS-CUTTING”

prezibitume

Una piccola ma robusta squadra di Creactivitas è stata ospite a Lecce per il Bitume PhotoFest, un Festival sulla fotografia che ha invaso l’intera città con installazioni suggestive che hanno arricchito la bellezza architettonica del posto. Una serie di incontri, seminari e workshop si sono susseguiti durante le dieci giornate del festival; tra questi il nostro workshop dal titolo “Fotografia. Industria Creativa cross-cutting”. E’ stato un incontro molto dinamico, e il nostro scopo era esattamente questo: creare un’interazione tra gli astanti e noi che abbiamo proposto un format creativo, utilizzando diverse piattaforme, lavagne interattive, social network e aggregatori di contenuti. E’ stato molto stimolante confrontarsi e costruire un percorso sfruttando una sorta di “canvas” dinamico; molteplici letture e livelli di comprensione eterogenei hanno dato vita a nuove visioni di scenari futuri nei quali la fotografia la fa da protagonista come macro-industria creativa trasversale.

Ecco il racconto del workshop a vari livelli, sulle nostre piattaforme:

Prezi Fotografia. Industria Creativa Cross-Cutting

Mural.ly Fotografia. Industria Creativa Cross-Cutting

            per lo Storytelling clicca sull’immagine

id

Fabio Borghese – direttore di Creactivitas

Maria Rossella Scarpa – Project Manager & Digital Strategy

Alessia De Stefano – Project Manager & Digital Strategy

Commenti disabilitati su BITUME PHOTOFEST INCONTRA CREACTIVITAS – WORKSHOP “FOTOGRAFIA. INDUSTRIA CREATIVA CROSS-CUTTING”

26 settembre 2014

FOTOGRAFIA. INDUSTRIA CREATIVA CROSS-CUTTING, A LECCE PER BITUME PHOTOFEST

Oggi, venerdì 26 Settembre alle ore 15:00, saremo  a Lecce per il workshop “Fotografia. Industria Creativa Cross-Cutting” nell’ambito dell’evento Bitume Photofest. Segui il nostro workshop su twitter e partecipa attivamente utilizzando l’hashtag del workshop #BitumeCross e l’hashtag dell’evento #Bitumepf.

Bitume-Photofest-2014-Lecce-7
Per maggiori informazioni visita il sito di Bitume Photofest

Seguilo su Twitter @BitumePhotoFest

Seguici su Twitter @Creactivitas

Commenti disabilitati su FOTOGRAFIA. INDUSTRIA CREATIVA CROSS-CUTTING, A LECCE PER BITUME PHOTOFEST

8 ottobre 2013

DA SALERNO A BARCELLONA: GRANDE SUCCESSO PER SIDE! (QUANDO I SOGNI DIVENTANO REALTA’)

Terminata la tre giorni di danza, tenutasi al complesso di Santa Sofia, a Salerno, dal 27 al 29 settembre, nonostante le difficoltà e gli immancabili imprevisti, è possibile registrare un grande successo.

1379401_10151900121549561_913925552_n

 Dal respiro internazionale e, sopratutto, innovativo, il Salerno International Dance Exchange ha visto nei suoi laboratori innovativi ben 20 protagonisti provenienti da diverse parti del mondo! Perchè innovativi? Merito della filosofia di BIDE – l’evento madre di Barcellona – alla cui base vi è un sistema non gerarchico di apprendimento. É una diversa organizzazione del lavoro, appunto, che vede tutti posti sullo stesso piano, partecipanti e organizzatori. L’interesse, infatti, non è il mero e classico insegnamento, ma la volontà di crescere insieme, di imparare dallo scambio e dal  confronto. Come tiene a precisare il direttore artistico Sebastian Garcia Ferro, che abbiamo intervistato,  una cosa fondamentale che si ricava da questa esperienza è, anzitutto, imparare ad ascoltare: «anche se si usa l’inglese per tutti, chi parla una lingua diversa dovrà ascoltare e tradurre contemporaneamente. In questo modo l’atmosfera risulta tranquilla e libera da ogni tipo di prevaricazione!» Non conta l’età, né l’esperienza: conta la predisposizione all’altro. Si lavora molto sul corpo in maniera individuale e collettiva usando la musica come elemento indispensabile per caricarsi e costruire,  in un flusso spontaneo e continuo, figure in movimento. Tutta questa teoria potrebbe apparire ai più scettici un’utopia, ma noi abbiamo potuto constatare il contrario. Infatti, abbiamo avuto modo di partecipare, in qualità di pubblico, alla prima mattinata della manifestazione.

1234182_10151900132009561_529067652_n

Lo stage aperto, non soltanto a ballerini ma anche a peformers, è un’esperienza unica di scambio culturale e di integrazione che ripropone i suoi laboratori in giro per il mondo – Fabritia D’Intimo, collaboratrice alla direzione artistica, ci ha infatti anticipato la novità dell’anno prossimo: dopo cinque anni di eventi in Europa, Bide andrà oltreoceano, in Argentina e in Brasile – e tutti partecipantinti ne sono entusiasti e rifarebbero volentieri l’esperienza.

Non resta che fare i complimenti a Bide e ad Annachiara che ha creduto nel progetto e per usare le parole di Sebastian diciamo a voi tutti: «just try, just do it

 Raffaella Estatico

Antonella Babbone

Commenti disabilitati su DA SALERNO A BARCELLONA: GRANDE SUCCESSO PER SIDE! (QUANDO I SOGNI DIVENTANO REALTA’)

4 ottobre 2013

CREATTIVIAMO LA CITTA’: IL TEAM DI CREACTIVITAS NON POTEVA DIRE NO!

untitled

Artisti, Makers, Creativi: per il secondo anno consecutivo torna #Creattiviamo la Città – Festival della Creatività Giovanile II edizione, l’evento promosso da Arci Salerno e organizzato dal Centro Servizi Informagiovani di Salerno che vuole stimolare lo scambio di energie tra giovani artisti attraverso l’esplorazione dei diversi linguaggi e discipline dell’arte.

La manifestazione si è aperta al pubblico il 3  ottobre 2013 e proseguirà nei giorni 4, 5 e 6. #Creattiviamo la Città si inserisce nell’ambito delle iniziative del Centro Informagiovani del Comune di Salerno per promuovere la creatività e la partecipazione dei giovani alla vita culturale cittadina.

Il Festival è realizzato in collaborazione con l’Osservatorio Comunicazione Partecipazione Culture Giovanili dell’Università degli Studi di Salerno e HUB Network delle Culture Contemporanee, e vede la partecipazione di numerosi partner istituzionali ed associativi del territorio. Luogo deputato dell’evento sarà l’Informagiovani, in via Porta Catena, 62.

Il variegato programma prevede diverse sezioni: Esposizioni, Workshop e Performance live. In particolare nella giornata di sabato 5 ottobre si terrà:

X Form Art – Estemporanea di pittura e musica in Via Porta Catena.

Musica Live – Esibizioni musicali e Jam Session a cura di: Musikattiva Associazione.

Musico/Culturale, durante la serata si esibiranno gli Yorkshire Pudding e i The Kunt.

Nel corso della stessa giornata, dalle ore 10:00 alle 13:00, si terrà il Convegno organizzato in collaborazione con HUB Network Culture Contemporanee: “Creatività ed innovazione per la cultura. Nuove esperienze per il territorio ” e sarà qui che Creactivitas presenterà il progetto nato all’interno dell’Università di Salerno dall’idea di Fabio Borghese, direttore scientifico del laboratorio che, nel 2011, ha dato il via ad un progetto di ricerca  di matrice laboratoriale, che coinvolge da tre anni alcuni studenti del corso di Laurea in Davimus e Scienze dello Spettacolo e della Produzione Multimediale.

Occasione ideale quella del Festival per puntare l’attenzione sul nostro Team che opera attivamente dentro e fuori il territorio campano.

Ufficio Stampa

Sara Formisano

e-mail: communication@creactivitas.org

tel.:  347-5904773

 

Commenti disabilitati su CREATTIVIAMO LA CITTA’: IL TEAM DI CREACTIVITAS NON POTEVA DIRE NO!