CREACTIVITAS

4 maggio 2013

CREACTIVITAS IN ESCLUSIVA: INTERVISTA AL DIRETTORE DEL NAPOLI COMICON CLAUDIO CURCIO

Per capire a pieno lo spirito del Napoli COMICON era opportuno dedicare un po’ di tempo al direttore di questo grande evento che da 15 anni crea un’atmosfera magica per un tot di giornate nella bellissima e suggestiva Napoli: Claudio Curcio, presente dalla nascita del Napoli COMICON 1998.

curcio

L’intervista molto colloquiale al direttore è partita con una domanda rivolta al suo passato; eravamo molto curiosi di sapere come è nata la passione per il fumetto e soprattutto in che periodo della sua vita si è avvicinato a quest’arte. Il direttore Curcio risponde che come tutti ha letto fumetti quando era bambino, li ha poi abbandonati per un periodo di tempo fino a quanto al liceo è capitato per caso in una fumetteria e ha comprato uno Spiderman di Todd McFarlane, una serie tutta nuova di cui McFarlan fu sia disegnatore che sceneggiatore. Così, questo avvicinamento ad un nuovo modo di fare fumetti, lo ha riportato alla lettura dei comics.

Ha continuato poi nel tempo ad avvicinarsi al mondo del fumetto leggendo le serie più famose come la conosciutissima Diabolik; le leggeva con gli amici e così, quasi per gioco, ha alimentato la sua passione. Sottolinea poi, facendo un piccolo inciso, che c’è la sbagliata concezione che il fumetto sia un’arte totalmente dedicata ai bambini. Concezione errata, spiega, perché “quando sei bambino leggi fumetti per bambini, da adolescente leggi fumetti per adolescente e quando sei adulto hai la possibilità di leggere fumetti rivolti ad un pubblico più maturo”. Nell’ultimo caso oggi si parla di Graphic Novel, ma in realtà c’è sempre stato un fumetto rivolto ad un pubblico adulto: da Andrea Pazienza ad Hugo Pratt, passando per Guido Crepax e Milo Manara. Ed è partendo da qui, dalla sua adolescenza, che la fame di fumetti si fa sempre più grande e decide di mettere su un’associazione con un gruppo di amici per importare i fumetti dall’America, dall’Inghilterra in lingua originale. Abbandona poi gli studi ad economia e decide di aprire una libreria di fumetti con l’intento di creare una libreria specializzata; non un posto solo per esperti e appassionati, ma bensì un luogo dove trovare “fumetti per tutti i gusti!”. Grazie alla passione e alla perseveranza, e sfruttando al massimo le sue competenze, nel 1998 decide di mettere in piedi la favolosa realtà del Napoli COMICON.

Continua a leggere →

Commenti disabilitati su CREACTIVITAS IN ESCLUSIVA: INTERVISTA AL DIRETTORE DEL NAPOLI COMICON CLAUDIO CURCIO

4 maggio 2013

CREACTIVITAS AL NAPOLI COMICON – SALONE INTERNAZIONALE DEL FUMETTO. UN EVENTO … MAGICO!

Dal 25 al 28 aprile 2013 si è svolta la XV edizione del Napoli COMICON – Salone Internazionale del fumetto, il più grande evento di intrattenimento campano che quest’anno è stato ospitato alla Mostra d’Oltremare, e il Team di Creactivitas non ha perso occasione per prendere parte a questo evento e scoprirne da vicino tutti i dettagli!

92_1364513465

La XV edizione del Napoli COMICON, con focus principale su “Fumetto&Architettura”, ha visto oltre 60.000 persone attraversare i padiglioni della Mostra d’Oltremare nelle  giornate del suo svolgimento. Tema principale è quindi stato quello del legame artistico tra fumetto e architettura, entrambi arti creatrici di “luoghi” da abitare, nel mondo reale come quello della fantasia. Il Salone internazionale del fumetto, ha ospitato, come tutti gli anni, una serie di mostre con tematiche eterogenee. La mostra Building Comics, tutta incentrata sul tema principale di questa edizione ha dato la possibilità ai visitatori di incontrare tavole di artisti italiani e internazionali, alcuni dei quali sono stati anche ospiti del Napoli COMICON, come ad esempio il fumettista e architetto Joost Swarte direttamente dall’olanda, e il fumettista belga François Schuiten. Altre fantastiche tavole, quelle di Chris Ware, Attilio Micheluzzi, le riproduzioni di Otomo, Mazzucchelli, gli originali di Will Eisner e alcune tavole storiche di Winsor McCay Little Nemo e di George Herriman con il suo Krazy Kat, aggiungendo poi le tavole della serie Bonelli e Disney. Sempre in riferimento all’architettura la mostra Futuro Anteriore, che collegandosi al tema annuale del Salone, ha fatto si che Fumetto e Architettura si incontrassero. Come? In mostra abbiamo visto gli stessi autori mentre realizzavano le loro opere! Il tema dell’architetttura si è tradotto così anche in allestimenti scenografici dove gli autori hanno disegnato real time le tavole, per poi esporle direttamente sulle pareti dei loro spazi.

935039_10151600429487603_1931501613_n

Il legame tra architettura e fumetto non viene espresso solo attraverso le mostre che evidenziano le tavole dei grandi artisti, ma anche attraverso il “gioco”, altro punto fondamentale del Napoli COMICON. ArchiGames, una mostra interattiva che per gioco si occupa di Architettura nel senso più ampio del termine, ovvero vede giochi con diverse architetture in cui l’Architettura è elemento fondamentale. Questa mostra interattiva e ludica è stata a cura di Luca Coppola e Walter Nuccio, che hanno pensato di strutturarla con dei percorsi appositamente studiati per suscitare emozioni e meraviglia, e per creare questa forte interazione tra mostra e spettatore. Passiamo poi alla LEGO Architecture, perché non poteva di certo mancare all’interno del Napoli COMICON il gioco di costruzioni più famoso del mondo!  Durante i giorni della manifestazione, infatti, sono state esposte delle vere e proprie Architetture della serie LEGO Architecture, ovvero riproduzioni delle più belle strutture architettoniche del mondo: il Rockefeller Center, il Big Ben, l’Empire State Building e tantissime altre stupende riproduzioni! L’obiettivo è stato quello di esplorare i mondi affascinanti di architettura, ingegneria e costruzione, sfruttando il mattoncino LEGO come mezzo per avvicinare spettatori di tutte le età, e portarli a conoscere gli edifici più iconici del mondo e ad apprezzare questa grande arte.

Continua a leggere →

Commenti disabilitati su CREACTIVITAS AL NAPOLI COMICON – SALONE INTERNAZIONALE DEL FUMETTO. UN EVENTO … MAGICO!

19 aprile 2013

#DisneyMood CONTINUA: AL NAPOLI COMICON INEDITE SORPRESE NEL SEGNO DI WALT.

comicon

Al Salone Internazionale del Fumetto, che si terrà a Napoli alla Mostra d’Oltremare, dal 25 al 28 Aprile, le sorprese targate Disney non mancheranno. Sarà presente, infatti, Diane Disney Miller la figlia maggiore di Walt, che il prossimo 18 dicembre spegnerà ottanta candeline! In suo onore sarà presentato il video inedito “My Dad Walt” e, a seguire, il corto intitolato “Walt Disney a Torino”.

Un nuovo punto di vista sull’uomo che ha dato vita ai sogni e che ancora oggi emoziona grandi e piccini. Un’occasione da non perdere!

Info:

Sito ufficiale Napoli Comicon 

Pagina ufficiale Napoli Comicon on Facebook

Lo staff di Creactivitas

Commenti disabilitati su #DisneyMood CONTINUA: AL NAPOLI COMICON INEDITE SORPRESE NEL SEGNO DI WALT.

29 marzo 2013

CREACTIVITAS AL PAN DI NAPOLI: MAGICA DISNEY: 3000 VOLTE TOPOLINO!

Al PAN di Napoli, una mostra magica sull’intera storia di Topolino, organizzata insieme al Napoli Comicon, dal 22 marzo al 26 maggio 2013. In attesa dell’uscita del numero 3000 di Topolino il 22 maggio, il Team di Creactivitas si è immerso ancora una volta nel mondo Disney…e questa volta nel fantastico mondo dei fumetti!

Pan

Negli anni ’30 il personaggio di Topolino diventa una celebrità in tutto il mondo! Ritornando un attimo indietro di qualche anno, è del 1928, infatti, il primo cortometraggio Disney che vede protagonista topolino, in Steamboat Willie . Topolino non ha ancora una voce, il cortometraggio è muto ed in bianco e nero; ma, sappiamo, che l’alter ego di Walt Disney non potrà che avere, successivamente, la voce del suo papà! Nel 1930, negli Stati Uniti, appaiono le prime strisce a fumetti del Topo più famoso del mondo, che arrivano in Italia poco tempo dopo; ma per la nascita di una testata interamente dedicata a topolino, occorrerà attendere il 1932 e l’intuito di due editori fiorentini, Giuseppe e Mario Nardini.

La mostra al Pan è veramente magica! Per tutti gli appassionati di fumetti, per tutti gli amanti di topolino, ma anche per chi, da bambino, ha amato il mondo Disney, e oggi lo ama ancora, visitare questa mostra è come fare un tuffo in un passato di bellissimi ricordi. Grandi tavole di disegni appena accennati, numeri introvabili, disegni dei più grandi fumettisti italiani,  oggetti pubblicitari di Topolino e di altre testate Disney, gadgets , e, ad amalgamare il tutto, arredi scenografici che alimentano la magia! Da non dimenticare, anzi, da sottolineare, che tra i pezzi più importanti in visione alla mostra, ci sono tre tavole originali disegnate dal maestro Carl Barks , l’inventore dei paperi, e…il n° 1 ORIGINALE di Topolino, datato 1949!

625561_10200764823593305_1749715669_n

La prima parte della mostra inquadra storicamente il percorso del settimanale, sfruttando sempre materiali d’epoca, tavole, albi; con il supporto didascalico si può tranquillamente attraversare tutto il percorso che dal ’49 ad oggi ha visto Topolino a fumetti protagonista della nostra storia! Poi abbiamo la sezione “Family Museum” tutta dedicata a Diane Disney, figlia di Walt Disney e della moglie Lilian; “memorabilia” della famiglia Disney e una sezione video.  Andando ancora avanti, ci ritroviamo in una grande sezione dedicata al mondo di Paperopoli e Topolinia, dinanzi a personaggi come Donald Duck, Minnie, Zio Paperone, Qui Quo Qua, Amelia, e tutti gli altri magici personaggi disneyani …e, se fate bene attenzione, in una teca a campana, potrete vedere la Number One Dime di PAPEROPOLI; la prima moneta guadagnata da Paperon de’ Paperoni e custodita gelosamente!

532784_10200764830993490_1734326151_n

Oltre alla possibilità di visitare le sale, e quindi di entrare all’ interno della dimensione Disney, questa è una mostra itinerante, che prevede incontri con autori Disney, con i mitici disegnatori che danno vita a tutti i personaggi, e altre iniziative, tra cui le proiezioni di video e film, con premiazioni che si svolgeranno, poi successivamente, al Napoli COMICON, con ospiti di eccezione :  ad esempio la partecipazione straordinaria della figlia del grande Walt, Diane Disney, che con il marito Ron Miller (ex presidente della Walt Disney Company), sarà ospite a Napoli, per salutare il pubblico e ricevere un premio speciale COMICON!

Dopo il successo della prima settimana della mostra MAGICA DISNEY al PAN, ecco, di seguito, il link direttamente da Napoli COMICON con tutti gli orari dei laboratori di MAGICA DISNEY dedicati ai ragazzi.

Seguiteci, per altre informazioni, soprattutto perché il Team di Creactivitas sarà presente al Napoli COMICON dal 25 al 28 aprile per la XV edizione del Salone Internazionale del Fumetto!

Maria Rossella Scarpa

Info per la mostra:

MAGICA DISNEY – 3000 volte Topolino
INGRESSO GRATUITO
dal 22 marzo al 26 maggio 2013
PAN – Palazzo delle Arti Napoli
Via dei Mille, 60 Napoli
lunedì e da mercoledì a sabato dalle ore 9.30 alle 19.30
domenica dalle ore 9.30 alle ore 14.30
martedì chiuso

Commenti disabilitati su CREACTIVITAS AL PAN DI NAPOLI: MAGICA DISNEY: 3000 VOLTE TOPOLINO!

7 marzo 2013

CREACTIVITAS IN COLLABORAZIONE CON IDEA, ASSOCIAZIONE DAVIMUS, DAVIMEDIA LANCIA: PULSE ON CAMPUS 2013

LOGOPULSEONPROVA2
Il laboratorio di Economia Creativa Creactivitas, espressione del corso di laurea DAViMuS dell’Università degli Studi di Salerno, in cooperazione con I.D.E.A. (Ingegneria civile, design, edilizia, ambiente), ADI, Federculture e Napoli Città della Letteratura, ha avviato PULSE ON, un progetto di ricerca incentrato sulla costruzione di un modello finalizzato a stimolare la riattivazione creativa dei territori.

Il team Creactivitas, in stretta sinergia con la neonata Associazione DAViMuS e con il supporto di Davimedia, ha declinato il modello all’interno del campus di Fisciano, luogo di riferimento delle attività didattiche: PULSE ON Campus diventa così un modello esteso di riattivazione creativa delle geografie spaziali e temporali dell’Ateneo salernitano.

PULSE ON Campus si suddividerà in laboratori:

• #Disneymood Lab | Un ciclo di seminari dedicati all’universo disneyano in occasione dell’uscita numero 3000 del giornale di Topolino | http://www.topolino.it/home

• #Urbanmood Lab | Un workshop con Carlo Infante di Urban Experience – “Un format ludico-partecipativo per il brainstorming esperienziale di progettazione culturale e crossmediale per l’innovazione territoriale” | http://www.urbanexperience.it/

• #DeRevmood Lab | Il frutto della sinergia tra Creactivitas e DeRev, la rivoluzionaria piattaforma social creata da Roberto “Rob” Esposito | http://www.derev.com/

• #PlacemakingMood Lab | Creactivitias e I.D.E.A. terranno un laboratorio “open air” per la rivalutazione e ri-progettazione creativa del “Chiostro della Pace”, del grande architetto Ettore Sottsass |

L’evento si svilupperà tra i mesi di marzo e maggio 2013 e vedrà il susseguirsi di attività volte ad assegnare nuovi impulsi al “territorio/campus” universitario. L’iniziativa immaginata vedrà come protagonisti una serie di riattivatori che avranno la funzione di coinvolgere gli studenti UNISA attraverso le forme dell’arte, della creatività e dei new media all’interno di un sistema strutturato qual è l’Università degli Studi di Salerno nel suo complesso di attività, spazi, opportunità ed iniziative.

“Questo progetto si propone di mettere al centro alcuni elementi che riteniamo fondamentali per la riattivazione creativa dei nostri territori che scontano una grande sofferenza di competitività, nonostante abbiano delle potenzialità straordinarie legate alla loro storia. La creatività e la cultura, combinate con il design, possono dare una identità competitiva forte ai nostri territori, connettendoli ai flussi internazionali dai quali oggi sono esclusi” spiega il Prof. Fabio Borghese, Direttore Scientifico di Creactivitas.

Un progetto di visione che mette al centro Cultura, Creatività e Design come agenti di innovazione che mira a stimolare e orientare i territori verso questa visione strategica di sviluppo e (si) domanda: i linguaggi dell’arte possono generare innovazione?

Tra le risposte anche quella della Prof.ssa Stefania Zuliani, docente di Museologia e Critica d’Arte presso l’Università degli Studi di Salerno: “E’ nella natura stessa dell’arte generare qualcosa di innovativo. La stessa conoscenza del reale è basata sull’innovazione. Parlando di arte, parliamo di un modello applicato di sviluppo. Parliamo anche di una qualità estetica che non significa bellezza, ma elementi che si basano su punti di vista che però non sono legati solo alla realtà. Quella di oggi, per esempio, è una formula interessante per la sua agilità, perché si può creare un contagio che raramente avviene nelle normali conferenze; ma con incontri che in qualche modo riescono a coinvolgere il pubblico”.

Commenti disabilitati su CREACTIVITAS IN COLLABORAZIONE CON IDEA, ASSOCIAZIONE DAVIMUS, DAVIMEDIA LANCIA: PULSE ON CAMPUS 2013